Nessuno escluso mai

Iscrizione anagrafica dei cittadini "senza fissa dimora"
23 Ago2016

Iscrizione anagrafica e diritto di residenza ai "senza fissa dimora", perchè nessuno si senta escluso.

Queste le parole del sindaco di Condofuri Salvatore Mafrici che ha voluto così spiegare i motivi della riunione in Giunta Comunale avvenuta in data 12 Agosto 2016.

Un provvedimento importante per la comunità di Condofuri in un periodo storico in cui cresce il numero dei "senza fissa dimora" nelle città come nei piccoli centri.

Godere del diritto di residenza significa per i rifugiati politici poter rinnovare il permesso di soggiorno, avere accesso all'assistenza sanitaria, poter conseguire la patente di guida e ottenere il rilascio di un documento d'identità.

La Giunta Comunale, oltre ad aver di fatto deliberato l'inserimento sociale dei cittadini "senza fissa dimora" presenti nel territorio cittadino di Condofuri ha inoltre disposto la'istituzione di un'area di circolazione territoriale non esistente alla quale viene attribuita dla denominazione di "Via Don Tonino Bello", dove saranno iscritti con numero progressivo dispari tutte le persone che ne abbiano diritto.

 

Categorie: 
Condividi: